4 min. lettura

Guida: come scegliere il gattino giusto?

Janna Zasada (Content creator)
6/6/2021

Hai sempre saputo di essere un tipo da gatti e sei finalmente pronto ad accogliere un amico felino a casa tua. Spesso le persone scelgono un gatto su criteri estetici, ma ci sono tante altre cose di cui tenere conto. Cosa cerchi in un gatto? Quali sono le tue aspettative da futuro padrone? Ecco alcune delle domande da porti per prendere la migliore decisione.

Perché è importante scegliere il gattino giusto

Pensa a tutti i gatti che hai conosciuto nella tua vita e alla personalità di ciascuno. Alcuni sono affettuosi e docili, altri piuttosto paurosi, altri ancora addirittura aggressivi. Il carattere di un gatto si forgia durante i primi mesi di vita, e dipende molto dalle esperienze vissute nella prima infanzia. Com'erano i suoi genitori? Ha ricevuto attenzioni dalla mamma gatta? Dov'è nato, e quando è entrato per la prima volta in contatto con le persone? Tutto ciò avrà un profondo impatto sul carattere di un gatto.

Se decidi di adottare un gatto, è importante capire come si forma la sua personalità, per poter scegliere l'amico felino adatto alle tue aspettative, alle tue esigenze e al tuo stile di vita. Puoi pensare di fare la scelta giusta portandoti a casa un gattino pauroso e timido, per dargli tanto amore. Ma rischi soprattutto di vivere una relazione deludente, se il tuo amico peloso si ritrova in un ambiente che non lo rassicura. Cerchi piuttosto un gatto indipendente, più adatto al tuo stile di vita, che lascerai libero di cacciare e che nutrirai ad una certa distanza? Esistono gatti più selvaggi che apprezzano molto questo genere di vita.

Come vedi, la scelta di un gattino si fa con il cuore ma anche con la testa. Ecco perché ti consigliamo per prima cosa di telefonare all'allevatore, per informarti sulla sua storia e su quella del cucciolo. Se la telefonata non ti convince, potrai cercare un altro allevatore (e risparmiarti spostamenti inutili).

Domande da fare all'allevatore

  • Quando è nato il gattino? É importante che i gattini non siano separati dalla mamma gatta durante le 12 prime settimane di vita. 

  • Che esperienze ha vissuto il gattino durante le 12 prime settimane di vita? I primi mesi sono primordiali per la formazione della personalità di un gatto. L'ideale è che il gattino sia già abituato al contatto con gli umani, alle persone, ai rumori, agli odori, alle visite, ai bambini ecc. Al contrario, un gattino che non è stato abituato alla vita quotidiana di una famiglia rischia di sviluppare un carattere ansioso e insicuro. Vale la pena chiedere ;-) 

  • La mamma gatta è presente? Il contatto con la mamma gatta e con i fratellini è indispensabile, perchè un cucciolo impara da subito tutto ciò di cui ha bisogno per vivere sereno e felice. Ecco perché la mamma gatta deve essergli vicina nei primi mesi.

  • Che carattere ha la mamma gatta? Come per noi umani, il carattere di un gattino è in parte determinato dai suoi geni. Una mamma socievole trasmetterà dei geni di socievolezza ai suoi cuccioli. Controllando gli accoppiamenti, gli allevatori di gatti di razza possono far nascere gattini socievoli e rilassati. Se decidi di fare una visita dall'allevatore, osserva anche tutti gli altri gattini. 

  • Posso vedere i documenti del gattino?  Se desideri acquistare un gatto di razza, presta molta attenzione ai documenti forniti dall'allevatore. Assicurati di ricevere sia il pedigree che il rapporto di vaccinazione, entrambi obbligatori. Grazie al pedigree, hai la prova che i genitori del gattino sono risultati negativi a malattie ereditarie. Se non adotti un gatto di razza, chiedi all'allevatore se i cuccioli sono stati vaccinati e sverminati. E non dimenticare i certificati di vaccinazione.

  • La razza del gatto può determinarne il carattere?  Alcune razze hanno tratti comportamentali specifici. I Ragdoll, ad esempio, sono noti per la loro natura pacifica. Sono molto affettuosi e raramente aggressivi, mentre i gatti siamesi hanno bisogno di molte più attenzioni. Pensaci!

L'incontro con il gattino

È giunta l'ora di incontrare il gattino, che emozione! La prima visita sarà l'occasione per verificare che ci sia feeling tra di voi. Chiedi all'allevatore tutte le informazioni necessarie sul suo carattere, e se va d'accordo con gli umani e con gli altri gatti. Per vedere come il gattino reagisce alla tua presenza, siediti per terra e allunga il braccio per attirare la sua attenzione. Scoprirai in men che non si dica se è affettuoso, se gli piacciono o no i grattini, o se preferisce accoccolarsi sulle tue ginocchia.

Non forzare le cose. Se il cucciolo ti sembra impaurito o timido, avvicinati con cautela e rispetta il suo ritmo. Osserva il suo comportamento e giudica se la sua personalità è adatta alla tua famiglia. Il gattino adora le coccole? Allora preparati a dargli tanto amore.

La visita dall'allevatore è l'occasione perfetta per verificare la salute del gattino. Presta molta attenzione a occhi e naso che colano, orecchie sporche o un brutto pelo. Informati sugli antecedenti medici e, se possibile, chiedi di vedere la mamma gatta.

Preparati a non accettare il gattino

Anche se la voglia di trovare il tuo nuovo amico felino è grande, non scegliere un gattino perché ti fa pena o perché vuoi salvarlo. Il cucciolo potrebbe soffrire di problemi di salute e di disturbi comportamentali, che ti causeranno stress e tristezza. E oltretutto, questo incoraggia delle pratiche di allevamento discutibili. Fai prova di spirito critico e preparati a non accettare il gattino. Prima o poi troverai il gatto perfetto con cui condividere una vita felice.

Leggi anche: Come crescere un gattino felice
Scopri di più

Leggi anche: Come crescere un gattino felice
Scopri di più

Ti piace quello che vedi?

Unisciti a migliaia di amanti di cani e gatti nella rivoluzione degli alimenti per animali!

Cibo per caniCibo per gatti

A proposito di Edgard & Cooper

USP 1 - Joyful Pet Food

Cibo gioioso

Mangiare è uno dei piaceri semplici della vita, allora perché complicare le cose? Al contrario di tanti altri marchi di pet food, trattiamo con rispetto gli ingredienti che la natura ci offre, e prepariamo del cibo naturalmente sano e ricco di sapore.

Rispettiamo la natura

La nostra missione è diventare l'azienda di pet food più sostenibile al mondo. Siamo amanti della natura, e aspiriamo ad un cambiamento concreto e duraturo attraverso i nostri obiettivi Zero Emissioni di Carbonio, Packaging Interamente Sostenibile e Ingredienti di Provenienza Etica.

Gli amici si sostengono

Devolviamo l'1% del nostro intero fatturato alla Fondazione Edgard & Cooper, che sostiene le associazioni impegnate a migliorare oggi la vita di tanti cani e gatti, e ad evitare loro sofferenze un domani.

© Edgard & Cooper